Vota Piadina Romagnola su Net-Parade

domenica 29 dicembre 2013

Non dire al romagnolo com'è buona la piadina coi fichi caramellati

Storpiando il più famoso detto del contadino e delle pere, vi voglio proporre oggi un piatto molto gustoso per le vostre cene romagnole. Più che una ricetta vera e propria si tratta di un abbinamento di gusti e sapori da gustare con la piadina.
Il piatto è composto molto semplicemente da: piadina romagnola, formaggio e fichi caramellati.
Per quel che riguarda la piadina vi rimando alla mia ricetta, per i fichi caramellati vi rimando alla pagina di Giallo Zafferano mentre per il formaggio ci sono varie possibilità, che potrete sperimentare e provare.
In base al tipo di formaggio che sceglierete, potrete offrire il piatto in una diversa fase del pasto: mi spiego meglio.
La scelta ottimale per realizzare un piatto molto romagnolo è quello di usare lo Squacquerone di Romagna DOP. Questa combinazione ben si configura come una seconda portata agrodolce, dove il dolce dei fichi contrasta con il salato dello squacquerone e della piadina.
Se scegliete un formaggio più neutro, come la ricotta fresca, il sapore dolce dei fichi sarà predominante sulla piadina e avrete un gustoso dessert.
Infine, scegliendo un formaggio più saporito, ma senza eccedere, come ad esempio un pecorino di media stagionatura, avrete un gustoso antipasto. In questo piatto avrete una predominanza del sapore salato del pecorino insieme alla piadina che saranno leggermente smorzati dal caramello dei fichi.
Ora quindi non vi resta che scegliere il formaggio, impiattare e servire.


Piadina Romagnola con fichi caramellati fatti in casa e pecorino di San Patrignano